giovedì 14 maggio 2015

Collegato agricoltura: un carrozzone che arriva a destinazione vuoto e in ritardo

Sebbene Renzi abbia impostato la sua azione di governo sulla velocità, quando non pone la fiducia del governo i provvedimenti vengono messi a sonnecchiare nelle commissioni per mesi e mesi. Ne è una prova questo collegato agricoltura alla legge finanziaria per il 2014, approvata alla fine del 2013. Non solo è arrivato in Aula al Senato con grave ritardo ma è stato anche svuotato dalle norme più preganti, che sono state tolte e trasferite nel decreto Competitività del governo. Un provvedimento già approvato mesi fa ma su cui è stata chiesta la fiducia alla Camera e pure al Senato. Vale a dire, ci sono cose su cui si deve decidere in fretta e senza modifiche in Parlamento. Manca un corretto bilanciamento tra poteri dello Stato, svilito dalle continue deleghe a favore dell'esecutivo

Questo decreto si propone di:

1. riordinare e semplificare la normativa in materia di agricoltura, pesca e acquacoltura;
2. adottare un regolamento che disciplini le società di affiancamento per le terre agricole;
3. riordinare e ridurre gli enti, le società e le agenzie vigilati dal Mipaaf insieme all'assistenza tecnica agli allevatori e alla disciplina della produzione animale;
4. riordinare gli strumenti di gestione del rischio in agricoltura;
5. sostenere il settore del riso;
6. norme a sostegno del comparto pesca.

Movimento 5 Stelle Senato.

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/agricoltura/2015/05/collegato-agricoltura-un-carrozzone-che-arriva-a-destinazione-vuoto-e-in-ritardo.html


Nessun commento: